IOS - Integrated Orthodontic Services srl
  • IOS è diventata anche una Societa’ Sanitaria ad attivita’ Odontoiatrica Monospecialistica nel 2012 (Autorizzazione n° 557 del 05-01-2012,
    rilasciata dall’ ASL di Lecco)
  • Ha acquisito l’attività e l’esperienza odontostomatologica del Dott. Alberto Barenghi maturata dal 1993 nella stessa struttura operativa.
  • Il Direttore Sanitario è Dott. Alberto Barenghi, Medico Chirurgo, Specialista in Odontostomatologia e Specialista in Ortognatodonzia.
  • IOS  si avvale di un team di Specialisti, staff di Assistenti alla poltrona e di una Segretaria; la loro attività è coordinata dal Dr. Alberto Barenghi.
  • IOS ha l’obiettivo di fornire al Paziente prestazioni cliniche effettuate da un team di Specialisti ed improntate all’avanguardia e alla qualità.
  • Gli specialisti e lo staff assistenziale si tengono costantemente aggiornati con l’adozione di strumenti e metodiche all’avanguardia e materiali di qualità.
  • Una struttura tecnologicamente avanzata

Cosa offriamo ai pazienti

  • Reception:
    comprende segreteria e sala d’attesa; separata dalle sale operative con illuminazione e areazione adeguata; presenza di VDT con postazione ergonomica.
  • Sale operative
    n° 3 Sale operative odontoiatriche separate con illuminazione e areazione adeguata; ciascuna con un riunito odontoiatrico e radiografico endorale, piani di lavoro lavabili, lavello ad una vasca con rubinetto a pedale, dispenser sapone, cassetti per stoccaggio di materiali d’uso; pareti lavabili, postazione VDT. Ciascuna sala operativa è fornita di strumentazione specifica per l’attività odontoiatrica , aggiornata e sottoposta a manutenzione ordinaria e straordinaria secondo le indicazioni del produttore.

  • Locale RX
    locale separato con illuminazione e areazione adeguata; presenza di VDT con postazione ergonomica e radiografico CBTC.

  • Locale per il Ricondizionamento Dispositivi Medici (RDM):
    locale separato con illuminazione e areazione adeguata, piani di lavoro lavabili, delimitazione della zona sporca e pulita; strumentazione idonea ed aggiornata sottoposta a manutenzione ordinaria e straordinaria secondo le indicazioni del produttore.

  • Zone di stoccaggio
    scorte ed attrezzature e materiali d’uso: in parte separate all’interno delle sale operative (contenute in cassetti con guarnizioni) e in parte esterne ad esse.

  • Locale deposito materiale pulito
    scorte ed attrezzature e materiali d’uso: in parte separate all’interno delle sale operative (contenute in cassetti con guarnizioni) e in parte esterne ad esse.

  • Locale deposito materiale sporco, pulizia e rifiuti
    isolato esterno alle sale operative.

  • Servizi igienici:
    separati per personale e pazienti; illuminazione e areazione adeguata; lavello con rubinetto automatico e dispenser automatico.

  • Locale spogliatoio personale
    illuminazione areazione adeguata; con armadietti a doppio scomparto

  • Kit emergenza
    pallone Ambu, bombola ossigeno, defibrillatore, misuratore funzionalità cardiovascolare, scatola dei farmaci per emergenza.

  • Arredi lavabili, idonei all’attività svolta

  • Sito Web
    interamente sviluppato multilingua

Meet The Team

Intervista ad Alberto Barenghi

Visita guidata dello studio dentistico

Informatizzazione dello studio dentistico

La scelta di informatizzare tutte le procedure cliniche e organizzative in modo capillare e interattivo, rientra nella filosofia della IOS, di creare un sistema di controllo per ogni ambito della vita dello Studio e facilitare un approccio di team-work fra gli operatori, e in definitiva offrire più garanzie ed efficienza al paziente.
Sin dal 1995 la Studio è completamente informatizzato sia dal punto di vista clinico (cartella clinica, documentazione fotografica, documentazione radiografica, tracciati cefalometrici, cartelle cliniche specialistiche, prescrizioni mediche e richieste di Laboratorio, cicli di Sterilizzazione), sia per quanto riguarda la documentazione amministrativa e gestionale (privacy e consensi informati, preventivi, fatturazione, etc.) .
Dal Gennaio 2012, con l’ acquisizione dell’ apparecchiatura tomografia computerizzata Cone Beam, anche tutte le immagini e le ricostruzioni 3D delle strutture indagate, vengono registrate sull’ Hardware dello Studio.
La necessità di acquisizione e registrazione di una mole di dati così elevata e articolata, ha richiesto la strutturazione di una rete Hardware e l’interazione di numerosi Software, che garantiscano una totale sicurezza nel back-up del data-base e la disponibilità di uno storico del Paziente, che riguardi tutta la sua storia clinica presso la struttura della IOS.
La sicurezza dei dati elettronici (dati anamnestici, consenso informato etc) è a norma delle leggi vigenti relativa alla gestione dei dati sensibili come definito dal documento programmatico della sicurezza informatica.
Anche la documentazione relativa ai rapporti con i Fornitori, la disponibilità dei materiali e la giacenza dei medesimi, è stata informatizzata, allo scopo di avere un controllo in tempo reale di quanto a disposizione in Studio.

Infrastruttura

  • Reception:
    comprende segreteria e sala d’attesa; separata dalle sale operative con illuminazione e areazione adeguata; presenza di VDT con postazione ergonomica.
  • Sale operative
    n° 3 Sale operative odontoiatriche separate con illuminazione e areazione adeguata; ciascuna con un riunito odontoiatrico e radiografico endorale, piani di lavoro lavabili, lavello ad una vasca con rubinetto a pedale, dispenser sapone, cassetti per stoccaggio di materiali d’uso; pareti lavabili, postazione VDT. Ciascuna sala operativa è fornita di strumentazione specifica per l’attività odontoiatrica , aggiornata e sottoposta a manutenzione ordinaria e straordinaria secondo le indicazioni del produttore.

  • Locale RX
    locale separato con illuminazione e areazione adeguata; presenza di VDT con postazione ergonomica e radiografico CBTC.

  • Locale per il Ricondizionamento Dispositivi Medici (RDM):
    locale separato con illuminazione e areazione adeguata, piani di lavoro lavabili, delimitazione della zona sporca e pulita; strumentazione idonea ed aggiornata sottoposta a manutenzione ordinaria e straordinaria secondo le indicazioni del produttore.

  • Zone di stoccaggio
    scorte ed attrezzature e materiali d’uso: in parte separate all’interno delle sale operative (contenute in cassetti con guarnizioni) e in parte esterne ad esse.

  • Locale deposito materiale pulito
    scorte ed attrezzature e materiali d’uso: in parte separate all’interno delle sale operative (contenute in cassetti con guarnizioni) e in parte esterne ad esse.

  • Locale deposito materiale sporco, pulizia e rifiuti
    isolato esterno alle sale operative.

  • Servizi igienici:
    separati per personale e pazienti; illuminazione e areazione adeguata; lavello con rubinetto automatico e dispenser automatico.

  • Locale spogliatoio personale
    illuminazione areazione adeguata; con armadietti a doppio scomparto

  • Kit emergenza
    pallone Ambu, bombola ossigeno, defibrillatore, misuratore funzionalità cardiovascolare, scatola dei farmaci per emergenza.

  • Arredi lavabili, idonei all’attività svolta

  • Sito Web
    interamente sviluppato multilingua

Come lavoriamo

  • La preparazione delle sale operative, degli strumenti ed accessori, degli operatori (igiene delle mani, dispositivi di protezione individuale) segue le raccomandazioni universali indicate dalle linee guida (CDC 2003,  2008, 2011)
  • A tutela del paziente e degli operatori, gli operatori usano sempre DPI (guanti, mascherine, occhiali, divisa sterile e non) e posizionano coperture superficiali (sterili e non, pellicole trasparenti) delle superfici ad alto contatto clinico
  • Si fa sempre uso di strumenti STERILI confezionati in kit, vassoi o singolarmente (es. specchietto, sonda, cucchiai per impronte etc) con indicata la data di scadenza e conservati in ambiente idoneo fino alla data di scadenza
  • Anche gli strumenti chiamati “trapani” sono STERILI.
  • Tutte le operazioni del processo di ricondizionamento dei dispositivi medici (DM) riutilizzabili  utilizzati nella struttura seguono le: a) Leggi vigenti, b) indicazioni della Linea guida ISPESL-2010 in tema di sterilizzazione, e c) raccomandazioni indicate dalla circolare 20/SAN/2009 della Regione Lombardia armonizzate alle specifiche esigenze e definite nelle “Procedure di disinfezione e ricondizionamento dei dispositivi medici riutilizzabili ” (versione 1.2013) e gli “ordini di servizio” (versione 1.2013).  E’ in corso il percorso di adeguamento alla Norma UNI-TR11408 con l’obiettivo di convalidare (certificazione esterna) il processo di ricondizionamento dei DM riutilizzabili.<approfondisci normative e linee guida>  vedi didattica
  • Apparecchiature disponibili per il ricondizionamento dei DM:
    • vasca di decontaminazione
    • bagno ad ultrasuoni
    • termo disinfettore Miele
    • 2 autoclavi classe B Melag 40
    • Sistema di purificazione acqua
    • Kavo4care x pulizia intensiva e lubrificazione manipoli
    • Etichettatrice
    • Incubatore test biologici rapidi 3M
    • Controllli (Helix, integratori etc)
    • Sigillatrice a rullo
  • E’stato iniziato un progetto per la rintracciabilità elettronica degli strumenti
  • Prima di ogni cura, le superfici ad alto contatto clinico sono trattate con disinfettanti ad azione rapida ed ad ampio spettro d’azione secondo “Procedure di disinfezione e ricondizionamento dei dispositivi medici riutilizzabili ” (versione 1.2013)
  • Periodicamente i locali vengono sottoposti a trattamento di pulizia, sanificazione, disinfezione aerea (Nocospray con Evolyse). Tale trattamento viene effettuato sempre prima di cure chirurgiche
  • La disinfezione del circuito idrico è presente e operante costantemente in tutti e tre i riuniti ADEC secondo il manuale “Procedure di disinfezione e ricondizionamento dei dispositivi medici riutilizzabili ” (versione 1.2013) utilizzando ICX.
  • E’ installato STERILAIR DEMA 7 con cartuccia sterilizzabile Balston (capacità di filtrazione 99,99% per particelle >0.01μ) per ottemperare alla raccomandazione della Linea guida allegata alla circolare 20/SAN/2009 della Regione Lombardia in riferimento all’indicazione che  “l’aria soffiata in bocca deve essere decontaminata”.
  • Esistono e sono note al personale le schede di sicurezza dei materiali in conformità con la legge vigente.
  • Esiste la relazione delle verifiche sugli apparecchi elettromedicali ed elettrici per l’utilizzo in laboratorio a norma CEI 61010-1
  • Esiste il registro di gestione/ manutenzione delle apparecchiature
  • Esiste la documentazione della verifica periodica dell’impianto elettrico, verifica del tempo e dell’intervento del dispositivo differenziale, efficienza dell’impianto di illuminazione e sicurezza (Ditta Aldeghi Impianti s.r.l. Lecco)
  • Esiste verifica annuale degli impianti a terra fino a 15 KW per impianto matr. LC/B/2260/M effettuata dall’ASL Lecco
  • I rifiuti speciali sono smaltiti da Ghibeca Technoplus srl (PV) secondo legge vigente
  • L’Esperto qualificato x valutazione dei rischi da radiazione  è la  Dr.ssa Del Vecchio Antonella (Esperto Qualificato Valutazione Rischi art.61 D.Lgs 230/95 art 4 D.Lgs. 626/94)
  • L’esperto Qualificato per la Sorveglianza Sanitaria del personale è Dr Giovanni Chiappino
  • Corso Antincendio frequentato dal Dr. Alberto Barenghi
  • Aggiornamento professionale di tutto il team odontoiatrico ai sensi del D.Lgs. 81/08

La sicurezza del paziente

La raccolta delle informazioni sulle vostre condizioni di salute sarà scrupolosa.
E’ necessario che ci comunichiate tutti i farmaci utilizzati, le intolleranze o allergie a farmaci o materiali (metalli etc).
Prevenzione odontoiatrica:  una visita di controllo semestrale gratuita. Ha lo scopo di verificare lo stato di salute del cavo orale e individuare lievi situazioni  subcliniche (es. lievi dolori a stress termici, lieve gengivite e mobilità dentaria) o tumorali iniziali o seguire la permuta dei denti da latte (decidui) nei bambini   .
Sicurezza cardiovascolare:  Oltre al kit e alle procedure di emergenza, è presente un defibrillatore e un monitor cardiaco multiparametrico); l’attestato di operatore DAE è stato conseguito (A.A.T 118 Lecco) il 25/05/2010 da dott.Barenghi Alberto, dr.ssa Barenghi Livia, Cerguta Ecaterina). Gli operatori seguono corsi di aggiornamento previsti dalla legge
Le procedure cliniche della moderna Odontoiatria e Ortognatodonzia dipendono dall’utilizzo di protocolli scientificamente validati e seguiti scrupolosamente (tramite check list usate negli ospedali) usando attrezzature tecnologicamente avanzate e strumentario adeguato.
L’adozione di tali misure è indispensabile per garantire al paziente, prestazioni di qualità elevata e con rischio minimo di infezioni iatrogene.Tale approccio è a tutela sia del Paziente sia del personale sanitario operante nella struttura.
A tutela del cliente, sia la IOS srl sia i professionisti che operano nella struttura hanno stipulato idonea assicurazione di responsabilità civile per i rischi derivanti dall’attività professionale.

References:

  • Perea-Perez B. et al. Patient safety in dentistry: dental care risk management plan. Med Oral Patol Oral Cir Bucal. 2011, 16,e805-9
  • Henderson  SJ. Risk management in clinical practice. Part 11. Oral surgery. British Dental Journal 2011, 210, 17 – 23.
  • Thusu S, Panesar S. & R. Bedi R. Patient safety in dentistry – state of play as revealed by a national database of errors. British Dental Journal 2012, 213, E3. doi:10.1038/sj.bdj.2012.669
  • Laheij A.M.G.A. et al. Healthcare-associated viral and bacterial infections in dentistry. Journal of Oral Microbiology 2012, 4: 17659, 1-10
  • Schaefer MK. et al.  Infection Control Assessment of Ambulatory Surgical Centers.  JAMA, 2010, 303(22):2273-2279
  • SEIEVA 1986-1998.  Report ISTISAN 00/32- Board of Health
  • Piccinini V e Vulcano F. Sorveglianza delle malattie infettive trasmissibili con la trasfusione (SMITT): ANNO 2006. Notiziario Ist. Sup San 2008, 21, 3
  • Sono rispettati tutti e 10 i suggerimenti riportati nella guida riportata a fianco edita dal Ministero della Salute

La struttura è impegnata nell’adozione di procedure ecocompatibili.
In particolare, Vi segnaliamo:

  1.  L’amalgama contenente mercurio (pericoloso per l’ambiente) presente nelle vostre vecchie otturazioni viene separata e smaltita come rifiuto speciale tramite ditta specializzata.  Questa procedura è possibile collegando lo scarico dei riuniti ad un separatore d’amalgama (che trattiene il 91-99% di mercurio). Ciò permette di ridurre la contaminazione delle falde acquifere.
  2. In mancanza di questo, gli scarichi odontoiatrici contribuiscono per ca il 33% dell’inquinamento ambientale da mercurio come risulta dalla letteratura riportata.Referenze:
  3. Lo smaltimento di tutti i rifiuti speciali tramite ditta specializzata a norma di Legge.Questo include tutti i rifiuti speciali contaminati e taglienti, ma anche i liquidi di disinfezione/sterilizzazione, i gessi dei modelli.
    L’adozione di materiali odontoiatrici certificati CE a basso impatto ambientale.  Questa viene effettuata selezionando i prodotti anche in base alle informazioni contenute nelle schede di sicurezza.
  4.  La struttura adotta fotografie e radiografie digitali; ciò ha permesso di annullare completamente l’impatto ambientale dovuto allo smaltimento dei liquidi di sviluppo radiografico.
  5. L’adozione di materiale da cancelleria ove possibile riciclato/riciclabile e lo smaltimento dei toner mediante ditta specializzata.

Referenze:

  1.  Amalgam toxicity—environmental and occupational. Preben Ho¨rsted-Bindslev. Journal of Dentistry (2004) 32, 359–365); Hazards;
  2. Future Use of Materials for Dental Restoration. Report of the meeting convened at WHO HQ, Geneva, Switzerland 16th to 17th November 2009;
  3.  Dental Amalgam: Efficacy, Safety and Environmental Issues. Fiona M. Collins. Presentazione OSAP symposium 2013

Articoli dai giornali

L’ evoluzione continua dei materiali dentari, delle tecniche di intervento e dei protocolli operativi, sono elementi indispensabili per garantire un successo delle prestazioni odontoiatriche.
La scelta oculata di materiali resistenti alle variabili condizioni chimico-fisiche (temperatura, umidità, acidità e presenza microbica) e meccaniche del cavo orale sono indispensabili per garantire risultati eccellenti e duraturi in linea con le statistiche scientifiche internazionali.
IOS ha cercato di fidelizzare i fornitori con un rapporto pluriennale (e con una collaborazione reciproca), che orienti ad un scelta mirata di prodotti di qualità elevata e tecnologie innovative (Kerr Hawe).
Le scelte vengono integrate con le competenze del  Laboratorio Protesico e Ortodontico, e i Fornitori di altri presidi medici (es. ortodonzia vestibolare (3M Unitek) , ortodonzia linguale Incognito (3M Unitek), Invisalign, Impianti alloplastici osteointegrati in titanio (Nobel Biocare) materiali per rigenerazione guidata dei tessuti, etc).
IOS srl si rivolge al Laboratorio odonto e ortodonto-tecnico  “ Gilardi & Canella “ per la realizzazione dei dispositivi su misura protesici ed ortodontici. Il Laboratorio “ Gilardi & Canella “, è stato fondato a Lecco nel 1987 e dal 1999 la sua sede è in C.so Promessi Sposi n° 23/Q. Il N° di Registro Min. San. è  ITCA01015843 ed è stato uno dei primi ad essere Certificato ISO in Italia, nel 2001.
In suoi vari reparti, vengono realizzati tutti i tipi di manufatto protesico e ortodontico :

  • protesi fissa: corone in ceramica su denti naturali e impianti
  • protesi rimovibile
  • protesi scheletrica
  • protesi rimovibile su conometiche
  • ortodonzia fissa e mobile (disgiuntori palatali, apparecchio di Herbst, attivatori mandibolari, etc.)
  • placche di stabilizzazione e bite-plane
  • placche e mascherine ortodontiche di Contenzione

Ogni manufatto, che è un dispositivo su misura proprio per ciascun paziente, viene realizzato sulle specifiche indicazioni del Medico dell’IOS srl, mediante attrezzature all’ avanguardia (Sistemi CAD – CAM), e materiali di ultima generazione (zirconio-ceramica e disilicato di litio-ceramica), allo scopo di ottenere eccellenti risultati estetici e funzionali.
Durante la preparazione del dispositivo su misura, vengono utilizzate procedure e materiali certificati CE, e questo viene corredato della Dichiarazione di Conformità ai sensi della allegato 1 e VIII della Dir 93/42/CEE, D. Lgs 46/97 e 2007/47/CEE, D.Lgs 37/2010. Ogni manufatto viene fornito allo studio disinfettato e in confezioni sigillate, e corredato delle:

  • Avvertenze e Precauzioni.
  • Istruzioni per l’uso e i controlli

Il Laboratorio garantisce allo Studio odontoiatrico di IOS srl un’ efficace assistenza e tempestività di intervento in caso di urgenze.